Come scegliere il lavabo giusto

 

I classici lavelli in acciaio inox

L’acciaio da alla cucina un risplendimento in più. Negli anni resistono e sono sempre splendenti. Tranne per il calcare che è il suo peggior nemico. Nei lavelli inox c’è sempre qualche goccia d’acqua che può formare quel calcare, che tanto odiano le donne di casa.
C’è bisogno di pulire,… anzi no lucidare continuamente.
Ogni giorno quando si usa il lavandino si dovrebbe passare con un panno che assorba le gocce d’acqua. L’acqua ha sempre del calcare o dei residui dentro, anche l’acqua più pulita può attaccare i nostri lavelli inox intaccando la loro bellezza e lucentezza.

Se il lavello inox ha molto calcare e non volete usare costosi detersivi chimici, procuratevi dell aceto di vino bianco oppure aceto di mele. L’odore e molto forte. Pero per attenuarlo un po, si può diluirlo con poca acqua. Se si esagera con l’acqua, l’effetto contro il calcare non sara effettivo. Con una spugnetta passa con l’aceto nelle parti del lavandino inox in cui c’è l’odiato calcare. Lasca agire per qualche minuto. Dopo di che risciacqua con acqua tiepida. Alla fine, passare con un panno che assorba l’acqua. Se il calcare persiste, ripeti il tutto ma aggiungi anche un cucchiaino di bicarbonato di sodio.

I lavelli inox sono i preferiti dalle donne, perché negli anni si sono dimostrati resistenti. Con la pazienza e la costanza di pulirlo ogni giorno rimane brillante negli anni. Anche con il calcare che si accumula sui lavelli inox.

Anche se il calcare si accumula, con un po di buona volontà si può pulirlo per bene. Ritorna sempre a splendere. Ci sono molti prodotti per pulire il calcare e anche le marche che producono i lavelli inox, producono anche i detersivi per pulire il calcare.

Oltre il calcare, c’è anche un altro fattore che danneggia la bellezza dei lavelli inox. Questi sono i graffi che possono anche danneggiare il lavello.

Lavelli inox marche produttrici:
Foster
Smeg
Alpes
Franke
Teka
Plados
Elleci
Apell
Blanco 
Nardi